Bruco di polpette

Secondi piatti

Bruco di polpette
  • Difficoltà: bassa
  • Preparazione: 45 min
  • Cottura: 45 min
  • Dosi per: 60 pezzi
  • Costo: basso

Come far mangiare il pesce ai vostri bambini? Semplice: travestendolo da bruco! In questa divertente ricetta infatti potrete realizzare un bruco di polpette, realizzate con un composto di merluzzo e patate, adagiandolo su un “prato” di nutriente crema a base di bieta. In una sola ricetta riuscirete a far gustare ai vostri bambini dell’ottimo pesce azzurro e tante verdure, divertendovi a decorare il piatto con fiorellini di carote e altri disegni realizzati con tanti buoni ingredienti!

Ingredienti per 60 polpette
Patate pasta gialla 200 gr
Merluzzo 400 g
Sale 1 pizzico
Prezzemolo 1 ciuffo
Timo 1 cucchiaio
Pangrattato 10 g
Farina tipo 00 q.b
Per la crema
Parmigiano reggiano 60 g
Olio di oliva extravergine q.b
Sale 1 pizzico
Erbette o bieta a coste 500 gr
Patate pasta gialla 400 gr
Per decorare
Prosciutto cotto 1 fetta
Carote 1
Erba cipollina 2 fili

Preparazione

Per preparare il bruco di polpette, iniziate dalle palline di pesce: fate bollire le patate in abbondante acqua (1) leggermente salata per circa 40 minuti  (per ridurre i tempi di cottura potete utilizzare una pentola a pressione) e, una volta cotte, pelatele e prelevatene 200 gr lasciando in caldo le altre; prendete il filetto di merluzzo, eliminate eventuali lische con una pinzetta e tritatelo al coltello (2) raccogliendolo in una ciotola (3).

Unite il prezzemolo tritato e il timo (4) e il pangrattato (5); versate i 200 gr di patate in uno schiacciapatate e aggiungetele nella ciotola (6);

salate a piacere e amalgamate il composto con una forchetta fino a renderlo piuttosto omogeneo (7-8). Ora formate delle palline di 4 dimensioni diverse; per realizzare 1 bruco serviranno 15 palline: 1 più grande per  la testa (9), 7 leggermente più piccole per la parte iniziale del corpo, 6 ancora piccoline per la parte finale e una minuscola per la codina.

Infarinatele accuratamente (10), poi cuocetele in padella con un filo d’olio per 2-3 minuti (11) e una volta cotte trasferitele su un vassoio foderato con carta assorbente (12).

Ora dedicatevi alla crema: lavate le foglie di bieta (o le erbette), dividete le foglie dalle coste e riducetele a pezzi grossolanamente; cuocete in acqua bollente i gambi più coriacei per 10 minuti, poi unite anche le foglie (13) e lasciate bollire ancora 5 minuti: quindi scolate la verdura (14): se volete dare più sapore, potete ripassarla in padella con un filo d'olio (15), altrimenti potete saltare questo passaggio, strizzare accuratamente la bieta e versarla direttamente in un contenitore alto per frullarla.

Con il frullatore ad immersione riducete la bieta a crema (16-17), schiacciate le patate che avevate bollito in precedenza e unitele alla crema (18)

Poi versate anche il Parmigiano grattugiato e amalgamate il tutto (19). Quando la crema sarà pronta, versatela in una sac-à-poche con bocchetta piatta o a stella. Quindi realizzate le decorazioni del bruco: potete ricavare dalla fetta di prosciutto cotto dei papillon (20-21). Dalla carota invece potrete ricavare le antenne e gli occhietti del bruco, così come altre decorazioni.

Per comporre il vostro bruco di polpette, versate la crema di erbette sul fondo del piatto aiutandovi con la sac-à-poche (22), adagiate le palline di pesce e arricchite il piatto con le decorazioni: le antenne di carota, il sole e i fiorellini ad esempio; con l'erba cipollina potete realizzare la bocca del bruco (23)  e per finire un tocco di eleganza con il papillon!

Conservazione

Conservate il bruco di polpette in frigorifero per 1 giorno al massimo. Le palline di pesce si possono congelare se avete utilizzato ingredienti freschi non decongelati.

Consiglio Le palline di pesce sono molto versatili: potete sostituire il merluzzo con la sogliola oppure filetti di platessa ma anche la carne andrà bene! E se preferite, potete cuocere le polpettine a vapore!

    Altre ricette golose