Pane scrigno ripieno

Antipasti

Pane scrigno ripieno
  • Difficoltà: media
  • Preparazione: 60 min
  • Cottura: 40 min
  • Dosi per: 6 persone
  • Costo: basso
  • Nota: più il tempo di lievitazione dell'impasto

Il pane scrigno ripieno è l’antipasto ideale per i vostri bambini , uno scrigno che racchiude sfiziosi segreti tutti da scoprire.
 Un soffice pan brioche ritagliato come fosse uno scrigno e farcito all’interno con tre creme saporite e semplici da realizzare: una crema di robiola, una mousse di tonno e una profumata crema al basilico. Colorato e simpatico il pane scrigno ripieno è un pane gustoso da scoprire morso dopo morso, realizzarlo è facile e divertente, basterà seguire passo passo la nostra ricetta.

Ingredienti per il pan brioche (per 3 scrigni)
Burro a temperatura ambiente 150 gr
Farina 00 150 gr
Farina Manitoba 350 gr
Lievito di birra disidratato 5 gr (fresco 15 gr)
Sale 8 g
Zucchero semolato 20 gr
Uova 2 intere e 1 tuorlo
Acqua 50 ml
Latte 200 g
per il ripieno
Robiola 600 g
Tonno sott'olio sgocciolato 70 gr
Sale q.b.
Basilico qualche foglia
Prezzemolo tritato 1 cucchiaino
Timo tritato 1 cucchiaino
Olio di oliva extravergine q.b.
per decorare
Prosciutto cotto 100 gr
Cheddar 100 g
Uova 1

Preparazione

Per realizzare il pane scrigno iniziate dal pan brioche: prendete la ciotola di una planetaria munita di foglia, versate le farine e il lievito setacciati (1) in alternativa se non disponete della planetaria potete impastare a mano aiutandovi inizialmente con una forchetta per amalgamare le farine ai liquidi) , sbattete le uova con la forchetta (2) e unitele alle polveri (3),

versate il latte intiepidito (4). Impastate bene per circa 15 minuti (5), fino ad ottenere un composto omogeneo (6). Se necessario, fermate la planeataria e rigirate la pasta più volte.

A questo punto sostituite la foglia con il gancio e aggiungete il sale e il burro morbido, un cubetto alla volta (7), aspettando che il primo sia stato assorbito prima di aggiungere quello successivo. Quando l’impasto sarà liscio ed elastico (ci vorranno circa 20 minuti) formate una palla (8), ponetela in una ciotola coperta con la pellicola per 30 minuti nel forno spento (la temperatura deve essere circa di 25°-26°) finchè l’impasto non avrà raddoppiato il suo volume (9).

Trascorso questo tempo foderate uno stampo da plumcake delle dimensioni 28 x11 ( con altezza 7 cm) con la carta da forno, procedendo in questo modo: imburrate leggermente lo stampo e ritagliate un rettangolo di 28x11 cm, che coprirà il fondo dello stampo, e una striscia alta 7 cm e lunga 7-8 cm per le pareti (fate aderire bene la carta da forno allo stampo in modo da evitare che si formino delle pieghe). Riprendete l’impasto, stendetelo con le mani (10), poi arrotolatelo su se stesso (11) e ponetelo nello stampo (12)

coprite con pellicola (13) e lasciatelo lievitare in forno spento con la luce accesa fino a quando l’impasto raggiungerà il bordo dello stampo (ci vorranno circa 50 minuti). Infine spennellate l’impasto con l’uovo sbattuto (14) e infornatelo in forno statico già caldo a 180° per 40 minuti (a 160° per 30 minuti se forno ventilato). Una volta cotto, sfornatelo e lasciatelo intiepidire (15), quindi sformatelo rovesciandolo e lasciatelo raffreddare su una gratella.

Una volta freddo, dividetelo in tre parti uguali (16) per ottenere 3 cubi da 8 cm circa di lato, prendete un cubo,  tagliate una fetta e tenetela da parte, servirà per richiudere lo scrigno,   poi eliminate la crosta con un coltello (17) scavate la parte interna lasciando un bordo di 2 cm circa (18)

ed estraete la mollica (19). Procedete allo stesso modo con gli altri due scrigni, tostate in forno a 150° per 10 minuti gli scrigni. Occupatevi ora del ripieno: condite la robiola con un filo di olio di oliva (20) e un pizzico di sale; poi dividete il composto in 3 parti, conservatene 1/3 senza aggiunta di altri ingredienti; poi  frullatene 1/3 con il tonno (21) per ottenere una mousse

e per finire frullate la restante robiola con le foglie di basilico, il timo e il prezzemolo (22). Trasferite le tre creme ottenute (23)  in 3 sac-à-poche con bocchetta stellata e farcite la parte interna degli scrigni alternandole (24). Prendete le fette tenute da parte per richiudere lo scrigno, tostatele in forno preriscaldato a 150° richiudete lo scrigno con la fetta di pan brioche tostata. Il vostro pane scrigno ripieno è pronto per essere gustato, potete servirlo guarnendolo a piacere con formine di soldoni e gemme realizzate con prosciutto cotto, formaggio e carote!

Conservazione

Conservate il pane scrigno ripieno in frigorifero per un paio di giorni al massimo. Potete conservare separatamente il pan brioche sotto una campana di vetro per 3 giorni e le creme coperte con pellicola in frigorifero per un paio di giorni. In alternativa potete congelare il pane brioche sia da cotto che da crudo.

Consiglio Avete qualcosa da riciclare e non sapete come renderlo attraente? Lo scrigno fa per voi: il morbido ripieno di mousse si presta a cambiare gusto in base alle vostre esigenze. Un’idea davvero sfiziosa è prosciutto cotto, olive e ricotta, ma credo che valga la pena sperimentare. Se da riciclare avete, guarda caso, del pane in cassetta, be’, non vi resta che preparare gli scrigni nella loro versione espresso! Anche i dobloni e le pietre preziose sono modificabili: io ho usato il cheddar per via del colore intenso, ma vanno bene anche altri formaggi compatti e salumi.

    Altre ricette golose